• PROMOZIONE AFFILIATIVA 2016-17

    Le Associazioni mai iscritte a FIGT-ASNWG  potranno affiliarsi da Settembre 2016 con scadenza al 31 Dicembre 2017 con l’esclusivo versamento della quota 2017.

    continua
  • Buone vacanze!

    Come consuetudine, nel mese di Agosto, l’attività sportiva dei Comitati Regionali e Interregionali viene sospesa.

    Da parte del Consiglio Nazionale e della Segreteria, auguriamo a tutti di passare delle tranquille e serene ferie ovunque voi siate...

    continua
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata e Puglia Campania Lazio Umbria Toscana Liguria Emilia Romagna Piemonte e Valle d'Aosta Lombardia Veneto e Trentino Friuli Abruzzo e Molise Marche

Passione, gioco, natura

FIGT libera la tattica che è in te

La storia di ASNWG, il futuro di FIGT

TIME LINE: Dalla passione all’evoluzione ………..da A.S.N.W.G. a F.I.G.T.

1993: ASNWG nasce come organismo nazionale dedicato alla promozione del soft air
1994: I° Campionato Italiano itinerante di Soft Air
1996: Nascono i primi Comitati Regionali e Interregionali
1998: Organizzazione della prima Seminale e Finale softair
2011: Il Ministero della Gioventù patrocina la Finale del Campionato Nazionale 2010/11
2012: Nasce il settore Arbitrale Nazionale
2013: Nasce il Settore Giovanile
2013: Da Associazione Nazionale a Federazione, si costituisce F.I.G.T.

LA STORIA DI ASNWG IL FUTURO DI FIGT

Abbiamo iniziato nel 1993 come organismo nazionale dedicato alla promozione ed alla diffusione del softair, in quegli anni unica disciplina ludico-sportiva ispirata alla simulazione non violenta di giochi tattici.

Fin dall’inizio l’obbiettivo è stato sviluppare e far crescere il softair come disciplina sportiva, coordinandone l’attività nazionale, nel rispetto delle leggi facendoci conoscere dalle istituzioni, operando con la massima trasparenza, in totale spirito democratico.

Ma il valori più importanti che fin dalla sua nascita hanno fissato e stabilito i principi fondanti in ASNWG ieri e in FIGT oggi sono:

  • Organizzazione gestita da softgunner per i softgunner:

la singola associazione affiliata può, durante le Assemblee elettive, scegliendo nelle liste dei candidati Regionali o Nazionali, eleggere tramite l’espressione di un voto, il Rappresentante che maggiormente merita fiducia per organizzare e promuovere l’attività in Regione o nel Nazionale

  • Spirito associativo:

In ASNWG ieri e in FIGT oggi, il softair non è un business o un lavoro, ma passione e spirito associativo, dove tutti collaborando per la buona riuscita dell’attività, dedicano il loro tempo libero, spesso sacrificando affetti familiari e amicizie.

L’obiettivo, ieri come oggi, è di dare impulso al Softair ed alle discipline ad esso associate, stabilendo contatti con le istituzioni, coordinando l’attività nazionale, tutelando gli interessi sportivi delle associazioni affiliate ed operando con la massima trasparenza, in totale spirito democratico.

Nel 2011 il Ministero della Gioventù concede il patrocinio alle finali del Campionato Nazionale Soft Air, un importante riconoscimento che arriva dopo quasi venti anni dalla nostra fondazione e dalla presenza in Italia di questa disciplina.
Per la prima volta nella storia il soft air Italiano, tramite la nostra attività, finalmente ottiene un riconoscimento ufficiale, una conquista per chi come noi ha sempre creduto in questa disciplina e nella possibilità di essere riconosciuta a livello nazionale ed istituzionale.
Per la nostra storia si tratta di una tappa importante che sancisce ufficialmente la professionalità, l´impegno e l´importanza, che la nostra realtà ha sempre avuto nei confronti delle istituzioni.
Oggi la struttura è formata da: 16 tra Comitati Regionali ed Interregionali, 400 Associazioni affiliate ed oltre 7500 tesserati

POLIZZE ASSICURATIVE FIGT: una tutela per giocare in totale Sicurezza
Uno dei nostri principi fondativi è la tutela del giocatore, grazie alla partnership con importanti e accreditati gruppi assicurativi, abbiamo potuto stipulare un’ Assicurazione rischi ed infortuni valida e apprezzabile.
Per avere tutti i dettagli delle pratiche assicurative da sottoscrivere, basta leggere la sezione dedicata del nostro sito.
“NIENTE PIU’ RISCHI” per i Responsabili legali delle Associazioni affiliate a FIGT”
Con la "POLIZZA PROVA" è possibile assicurare per la durata di 24h chi non conoscendo la nostra attività desidera effettuare una giocata domenicale in prova nel vostro Club.
I suoi bassi costi e la possibilità di attivarla direttamente sul campo di gioco, tramite l’uso di sistemi mobili smartphone, abilitati alla navigazione internet, attraverso il semplice inserimento di Utente e Password in dotazione al Club affiliato, garantiranno ai responsabili delle Asd e ai giocatori in prova, la totale sicurezza e tranquillità per eventuali infortuni.


GESTIONE AMMINSTRATIVA E LEGALE
Tutte le Associazioni Sportive Dilettantistiche devono assolvere ad obblighi amministrativi e legali per essere in regola con le vigenti leggi che le disciplinano.
La Federazione tramite la Segreteria garantisce un’informazione adeguata e continua con aggiornamenti amministrativi e legali ai rappresentanti delle Associazioni affiliate, tramite l’invio di “circolari” e aggiornamenti.
Oltre alla Segreteria, per assolvere in maniera adeguata questo importante compito di informazione,ci avvaliamo di professionisti; un Consulente Fiscale e uno Studio Legale, ai quali le nostre affiliate potranno rivolgersi.

Contattaci
per ulteriori informazioni

Il Soft Air:

un’attività da vivere nella natura

Giocate a soft air, ma rispettate la legge e l´ambiente


Il soft air o tiro tattico sportivo nasce in Italia intorno agli anni “92” ed è un´attività ludico ricreativa di squadra, basata sulla simulazione non violenta di giochi tattici. Questa disciplina prende il nome dall´utilizzo delle “ASG” Air Soft Gun (in inglese letteralmente “arma ad aria compressa”), ed è caratterizzata da una grande varietà di giochi diversi, che comprendono varie tipologie e metodi, spaziando da un approccio solamente ludico ricreativo ad un approccio agonistico sportivo, fino ad un approccio strategico simulativo.
Nonostante l´apparenza bellicosa, il soft air è innocuo e non violento, basato esclusivamente sul corretto confronto sportivo: l’onestà è uno dei principi su cui si fonda questa disciplina.
La particolarità di questo gioco è l´essere basato completamente sulla correttezza del singolo giocatore, è infatti dovere del giocatore, nel momento in cui avverte l´impatto del pallino avversario, alzare la mano e gridare colpito, (autodichiarazione), abbandonando l´area di gioco.
E’ nostro consiglio per evitare inutili allarmismi durante il trasporto dell’asg verso i campi di gioco, avere sempre la parte terminale della canna tinta di rosso per circa 3 cm.

FUNZIONAMENTO DI UNA ASG
In Italia le armi giocattolo da soft air sono classificate come “strumenti” e come tali non rientrano nella classificazione di “armi” e nemmeno di “oggetti atti ad offendere”, in quanto il pallino espulso dalla canna non può superare 1 Joule di energia (100 mt al sec.) . Per motivi di sicurezza è assolutamente d´obbligo per chi gioca indossare delle maschere integrali per proteggere occhi e viso.
Il soft air si gioca prevalentemente all´aria aperta, in aree boschive o in zone urbane dismesse, ma è fondamentale ricordare che non è possibile giocare su un qualsiasi terreno se prima non si è fatta richiesta al proprietario e ricevuta da lui un´autorizzazione scritta. Arrecare disturbo o provocare danni con un l´uso improprio delle asg a proprietà private o a cittadini, oltre che essere punibile dalla legge, è una mancanza di educazione e di rispetto verso il prossimo e nuoce a tutti coloro che praticano regolarmente questa disciplina, rispettando le istituzioni, la società e l´ambiente.

Vogliamo quindi cogliere l´occasione per far presente quali sono gli obblighi attualmente in vigore per chi volesse con il suo gruppo di amici, giocare a softair nel rispetto delle vigenti leggi:
- Formare un´Asd (Associazione Sportiva Dilettantistica);
- Fornire adeguate coperture assicurative a tutti i soci;
- Giocare con strumenti soft air (asg) sotto 1 Joule di potenza;
- Munirsi di permesso scritto del proprietario del terreno dove si intende svolgere l´attività;
-Informare le autorità locali degli orari, dei giorni e del luogo dove viene svolta l´attività.
Anche se non obbligatorio, visto il delicato momento, consigliamo di apporre alla canna dell’asg un tappo rosso per evitare inutili allarmi, avendo sempre l’accortezza di trasportare l’asg nella custodia.

LE CATEGORIE DEL SOFTAIR

L’attività organizzata in FIGT tramite i Comitati Regionali in accordo e con le Associazioni affiliate è suddivisa a secondo della sua tipologia in:
a) attività ludico-sportiva del Campionato Nazionale di Pattuglia a Lungo Raggio;
b) attività associativa-formativa (Corsi di formazione ecc…);
c) attività ludico-aggregativa (Coppa o Torneo Regionale o Amichevoli);

Categoria Juniores
Riservata ai tesserati compresi tra il 13°e il 16° anno di età.
L’attività del “Settore Giovanile” è prettamente ludico-aggregativa e formativa, con Corsi di Formazione e Incontri Amichevoli, avendo cura che i programmi delle Sedute siano conformi alle Linee Guida FIGT, con scelta degli spazi di gioco, privi di pericoli e di minori dimensioni rispetto ai campi utilizzati dagli adulti.
Categoria Seniores
Ai tesserati dal 17° anno di età compiuto in poi, si rivolgono tutte le tipologie di attività organizzate nei Comitati Regionali che comprendono:
- Corsi di Formazione
- Campionato Regionale Pattuglia a Lungo Raggio

- Simulazioni non competitive “Grande Caccia”
- Attività di Gioco Aggregativo come "Two Flag's", "Pattuglia a Corto Raggio", "Pattuglia Combat", e "Shooter's Recon"

Contattaci
per ulteriori informazioni

Settore Lasertag

Un universo sempre più ampio

entra in gioco il LASERTAG

La nostra solida struttura ed i molti riconoscimenti ottenuti in questi anni hanno spinto il Direttivo Federale ad occuparsi anche del settore Laser Tag oltre che Soft Air, due discipline sportive molto simili tra loro, basate sulla simulazione non violenta di giochi tattici, che si differenziano solamente per l’uso di repliche con sistemi differenti di marcatura.
Il Laser Tag è una modalità di gioco innovativa, che usa gli stessi strumenti (air soft gun) impiegati nel soft air, ma anziché espellere un pallino, tramite l´applicazione di un congegno elettronico (An-Peq) e di un proiettore, espelle un raggio infrarosso totalmente innocuo per i giocatori.
Ogni giocatore impegnato in questa attività, oltre ad essere munito di una asg laser tag, (Infra RedTag) deve indossare sul proprio copricapo 4 sensori facilmente applicabili, uno frontale, due laterali e uno sul retro per consentire una copertura adeguata a 360° in ricezione.
Questi sensori sono collegati tra loro e comunicano con l´IRG (Infra Red Tag) tramite un cavo elastico o un sistema wireless.
Quando il raggio infrarosso colpisce uno dei sensori, il circuito elettronico elabora l´informazione ricevuta e reagisce di conseguenza, segnalando in maniera inequivocabile il colpo ricevuto. Il giocatore viene eliminato, la sua asg viene disattivata e resa inoffensiva fino alla riattivazione con l’inizio del gioco successivo, dal giocatore stesso o da un arbitro in caso si tratti di una manifestazione agonistica.
Questo metodo di marcatura, a differenza del soft air, dove chi viene colpito da un pallino si deve “auto dichiarare”, è totalmente indipendente e slegato dalla lealtà personale del giocatore e quindi lo rende meno aleatorio.
Con il tempo, grazie al miglioramento delle componenti elettroniche, sono state inserite funzioni migliorative del sistema di marcatura Infra Red Tag. Ad esempio l’emissione di un “sibilo” nel caso in cui i colpi non andati a segno passino nelle vicinanze dei sensori. Questa funzione mette in allarme il giocatore sotto tiro movimentando la dinamica del gioco.
Sempre grazie alle componenti elettroniche è stato possibile calibrare il potere d´arresto in maniera proporzionata al calibro dello strumento usato, tenendo conto anche di eventuali protezioni (body armor ed elmetto) indossate dal giocatore, che può così usufruire di un aumento dei “punti vita”

Contattaci
per ulteriori informazioni

Organi centrali
Direttivo nazionale
Presidente

Raffaele Mori Taddei

Vice Presidente

Enzo Scalzo

Consiglieri

Carlo Argiolas - Johnny Bloise - Giampaolo Cavalca - Paolo Pozzoli - Antonio Squitieri - Edoardo Vicentini - Pietro Vinciguerra

Segreteria

Elisabetta Salvucci

Ufficio Legale

Alessandro Verdicchio

Consulenza fiscale

Team Artist

Commissione di giustizia

Enzo Scalzo - Pietro Vinciguerra - Alessandro Verdicchio

Responsabile arbitrale

Pietro Vinciguerra

Organi di controllo e sviluppo
Settore giovanile

Johnny Bloise

Settore lasertag

Enrico Ferrari

Grande caccia

Michele Cortopassi

Italian shake

Edoardo Vicentini

Organi di comunicazione
Ufficio stampa

Giampaolo Cavalca

Facebook

Raffaele Mori Taddei - Antonio Squitieri

Organi periferici
Consiglio regionale

Presidenti Regionali - Vice Presidenti Regionali - Consiglieri regionali

Commissione regionale di giustizia

5 membri fino a 30 affiliate - 7 membri oltre le 30 affiliate

Settore Giovanile

si apre ai giovani

Le nuove leve entrano in FIGT

Sono molti i minorenni che, senza nessuna tutela assicurativa e senza alcuna conoscenza delle vigenti norme di legge, acquistano asg e si dilettano alla pratica del soft air in maniera non autorizzata, mettendo così in cattiva luce di fronte all’opinione pubblica e alla pubblica amministrazione chi svolge in maniera legale questa attività.

Per porre fine ad una attività senza regole e soprattutto pericolosa, la Federazione ha ritenuto doveroso - nei confronti di tutti quei genitori responsabili che intendono sostenere i figli nella loro passione - organizzare il “Settore Giovanile F.I.G.T. - ASNWG.”, un settore regolamentato, legale e sicuro.
L’apertura di un “Settore Giovanile” è un passo importante per la vita associativa di un’Asd, poiché i giovani sono la “fucina” dei giocatori del futuro ed è fondamentale che i neo-softgunners ricevano un “imprinting” conforme ai principi fondanti della disciplina stessa.
Le affiliate che, per capacità e personale adeguato, intendano aprire all’interno della propria Asd un “Settore Giovanile” consentendo le iscrizioni ai minori, con età compresa tra i 12 e i 16 anni, si attengono alle “Linee Guida” dettate dalla Federazione e pubblicate sul sito istituzionale. Tutti gli iscritti al Settore Giovanile devono, durante le ore di gioco, usare obbligatoriamente caschetto, maschera integrale, guanti, ginocchiere e calzature da trekking. I giovani giocatori sono seguiti da un Tutor che ne coordina l’attività, che si deve svolgere su un terreno di gioco preferibilmente pianeggiante e privo di pericoli .

Educare ai valori dello sport, attraverso il gioco di squadra, in modo divertente e sano, immersi nella natura.

Contattaci
per ulteriori informazioni

Settore Arbitrale

La formazione

come principio arbitrale


Per elevare e garantire il regolare svolgimento ed il rispetto delle regole di gioco nelle manifestazioni agonistiche F.I.G.T.- ASNWG dal 2012 ha strutturato e organizzato in ogni Comitato Regionale un Settore Arbitrale al quale è affidata la regolarità tecnica e sportiva delle manifestazioni Regionali e Interregionali, nel rispetto delle regole disciplinari vigenti ed in osservanza dei principi di lealtà, sportività, terzietà ed indipendenza di giudizio.
Sull’esperienza fatta negli anni passati da Comitati Regionali come il Triveneto e la Sicilia sono state gettate le basi per questo progetto che si ispira ai principi del regolamento di Gioco a Pattuglia, che disciplina le manifestazioni agonistiche Soft Air.
Si tratta dunque di una materia costruita e testata durante 20 anni di esperienza in questo gioco.

La disciplina ed il regolamento del Soft Air non sono temi facili, abbiamo avuto bisogno della collaborazione di chi ha maturato una lunga esperienza “in campo” per educare e formare chi ha il compito di vigilare ma, soprattutto, di far si che i partecipanti rispettino le nostre regole di gioco. Dopo aver valutato con attenzione ogni aspetto della nostra disciplina abbiamo deciso di nominare un Responsabile del Settore Arbitrale per ogni Comitato Regionale. Questi Responsabili hanno l’obbligo di partecipare e di superare un Corso Arbitrale di due giorni basato su:
- discussione e chiarimento delle regole di gioco;
- principi ed etica della classe arbitrale;
- test scritto con 65 domande a risposta multipla.

Il superamento del test finale da parte del candidato assegna la carica regionale ed il compito di sviluppare in ogni regione il settore arbitrale, preoccupandosi di formare personale adeguato e preparato.
Il passo successivo nella formazione del Settore Arbitrale è quello di formare gli Arbitri Nazionali, che potranno essere nominati come tali solo dopo 2 anni dalla nomina regionale e dopo aver ottenuto un certo numero di attestati di arbitraggio, ricevuti a seguito di un numero prestabilito di manifestazioni agonistiche regionali arbitrate.

Un altro traguardo raggiunto per l’appena nata Federazione che conferma l’attenzione e la passione con la quale lavoriamo.

Contattaci
per ulteriori informazioni

clicca sulla regione per informazione contatti

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata e Puglia Campania Lazio Umbria Toscana Liguria Emilia Romagna Piemonte e Valle d'Aosta Lombardia Veneto e Trentino Friuli Abruzzo e Molise Marche